Cardiofrequenzimetro, come sceglierlo

Quando si fa sport o per semplice curiosità si può avere il bisogno di controllare la propria frequenza cardiaca. Per farlo oggi non c’è più bisogno del medico o di recarsi in farmacia, ma lo si può fare anche da soli in ogni momento con il cardiofrequenzimetro. Questo piccolo dispositivo, concepito apposta per ‘contare’ i battiti del cuore, è un apparecchio che rivela tutta la sua utilità soprattutto quando si fa attività fisica e si sottopone a stress il muscolo cardiaco. Di cardiofrequenzimetri ce ne sono diversi tipi in commercio, da semplici apparecchi base a strumentazioni più complesse ed evolute. Ma cosa sono, più dettagliatamente, i cardiofrequenzimetri? In realtà, hanno l’aspetto di un comune orologio, i migliori sono prodotti con materiali di prima scelta per non creare reazioni di tipo allergico a contatto con la pelle o con il sudore. Come funziona un cardiofrequenzimetro?

Il dispositivo comunica con una fascia toracica che funge da rilevatore della frequenza cardiaca e trasmette i dati all’apparecchio. La fascia dev’essere leggera e impermeabile, anche questa di buona qualità con tessuti anallergici e a prova di usura, data l’importanza di questo accessorio per la rilevazione della frequenza cardiaca. Nel valutare il cardiofrequenzimetro non si può prescindere dalla misura e dalla tipologia dello schermo, meglio se illuminato e di dimensioni sufficienti per garantire una leggibilità chiara dei dati a colpo d’occhio, senza doversi fermare e sospendere l’allenamento per poterlo monitorare. Grazie ai progressi tecnologici, anche i cardiofrequenzimetri hanno beneficiato delle ultime innovazioni dotandosi di funzioni accessorie, basterà confrontare i modelli più recenti e testarne le performance.

Molti i modelli in commercio, diversi per prezzi e prestazioni, fra i migliori i cardiofrequenzimetri con antenna Gps in grado di tracciare gli itinerari o con altimetri per misurare le altitudini. Fra i tanti, si segnalano anche i cardiofrequenzimetri senza fascia, in grado di supportare i sensori cardiaci direttamente nel dispositivo. E’ ovvio che, a seconda delle funzioni accessorie e delle prestazioni, il prezzo può variare sensibilmente, al pari del marchio che può influire sul costo del modello, a seconda se sia più o meno consolidato e con garanzie più affidabili.