Kettlebell e rivestimento

Quando scegliamo un kettlebell è decisamente molto importante fare caso alla struttura per quanto riguarda la conformazione, ma anche e soprattutto per quanto concerne il rivestimento protettivo che presenta il modello. E’ uno dei fattori assolutamente più decisivi per determinare la scelta in fase di acquisto. Un kettlebell è fatto con materiali molto resistenti e duri, e proprio perché si tratta di un attrezzo molto pesante può davvero danneggiare le superfici sulle quali viene appoggiato. Per questo motivo i migliori kettlebell che possiamo trovare in commercio, quelli che ci fanno evitare pericoli di questo genere, sono sempre caratterizzati da rivestimenti resistenti che vengono realizzati con materiali di prima qualità.

Durante le sessioni di allenamento, quando il peso viene continuamente portato dall’alto verso il basso, può sfuggirci di mano o possono costantemente avvenire dei contatti indesiderati con il terreno. Questo comporterebbe di rovinare o graffiare il parquet ad esempio, quindi c’è bisogno di questo rivestimento per riuscire ad attutire maggiormente il colpo. Occorre controllare lo spazio della parte inferiore dell’attrezzo, quindi la base piatta che viene utilizzata come punto di appoggio a terra dell’attrezzo. La base, a differenza del resto della struttura che si sviluppa in maniera rotonda, è liscia e piana dato che è il punto di appoggio dell’oggetto.

Quando ci si trova ad acquistare un kettlebell è ad oggi possibile scegliere fra una serie di modelli che presentano anche una serie di rivestimenti differenti, tutti efficaci nel preservare il pavimento da eventuali contatti con l’attrezzo. Sicuramente i kettlebell vengono spesso rivestiti con gomma, con neoprene o con il vinile. Sono dei materiali pensati per preservare sicuramente. Ovviamente la gomma è uno dei materiali più conosciuti e noti, le sue proprietà sono ben conosciute a tutti. E’ quindi un materiale a tutti gli effetti particolarmente adatto specie se stiamo eseguendo una serie di esercizi che prevedono di poggiare il kettlebell in terra durante le ripetizioni. Il vinile invece è un altro materiale molto utilizzato, presenta una serie di proprietà plastiche in pvc che sapranno ben attutire ogni singolo colpo sul terreno. Il neoprene è invece una specie di gomma sintetica con proprietà protettive e antiscivolo. Se volete maggiori informazioni in merito cliccate su sceltakettlebell.it